attimi (im)percettibili

rugiada

“…un sempre nel mai.”

Muriel Barbery

Ri-flettevo sull’intensità del vivere ogni singolo momento, la purezza delle percezioni, la consapevolezza dei propri sensi, la potenza delle emozioni e la sovranità del ragionamento. Tutto questo armamentario umano per cogliere la peculiarità di ogni singolo adesso. Non un ieri, non un domani, ma dentro un mentre tutto scorre. Così come l’acqua del fiume non è mai uguale a se stessa, qui, ora già non esiste più. Una visione d’insieme atomo per atomo, secondo dopo secondo. Saperlo è coscienza di vivere. C’è e sfugge. E mi tremano i pensieri. Come lo sento il tempo che fluisce? Il cervello mi dice che è il tal giorno e più o meno la tal ora, sono allergica agli orologi per cui il mio fusoraio non è mai preciso ma  incredibilmente ha una buona approssimazione. Poi il cuore prende in giro tutti facendo di un secondo un’esistenza intera. Perchè il cuore è capace anche di questo, di rapirci fuori dal tempo per sempre e di restituirci di nuovo ad esso nel medesimo istante. Ne esiste uno solo di Sempre nel Mai o ce ne sono tanti?

C’è il Bacio Perfetto che blocca il tempo, un piccolo bacio calamita del tutto imprevisto, mi volto per dire una stupidaggine ad un ragazzo e senza sapere bene come ci ritroviamo a fare un click, bocca sulla bocca, occhi chiusi, incollati lì come se non ci fosse un domani.

C’è quel lucido pensiero che mi folgora con una scarica di adrenalina pura quando con l’auto sto per finire in un burrone: “Guarda…quando muori non hai paura”, viene fuori così, serenamente. Non so perchè sono qui a scrivere ora, non dovrei esserci dico davvero, eppure…

C’è il colpo di fulmine quando vedo per la prima volta la figlia un’amica appena nata, la tiene in braccio e me l’ha mostra attraverso il vetro e lei che porta il mio stesso nome mi guarda dritto negli occhi come se mi riconoscesse, è Amore.

A pensarci bene ce ne sono altri, tutti unici, tutti miei, tutti cristallizzati fuori dallo spazio/tempo. Ce ne vorrebbe uno al giorno, come terapia alle brutture di questa vita bastarda e meravigliosa. Quello che mi intristisce è l’idea che molti, troppi, il tempo così lo inchiodano una volta se gli va di lusso e per non so che congiunzione astrale anomala vivono un attimo di lucida aberrazione dal quotidiano e dall’ordinario, perchè gli capita, non perchè sanno farlo. Dovrebbero insegnarcelo a scuola, anzi dall’asilo a cercare una piccola cosa bella ogni giorno che sospenda il tempo e faccia sbocciare un sorriso. Sarà per questo che mi par di venire da un’altro pianeta, o magari sono un’idiota intelligente o un genio stupido. Alienata lo sono di sicuro. Tutte la volte che posso. Mi drogo di infiniti. “Vai via di gusto…” come diceva il mio primo amore. E non c’è mare di lacrime che valga di più di una singola carezza.

torna il sole non il tempo

E voi? quando avete saputo imbrigliare il tempo?

Annunci

14 thoughts on “attimi (im)percettibili

  1. Consapevolezza. Si chiama consapevolezza. Saper cogliere in quel preciso istante un’emozione profonda, che sia gioia, paura, amore, altro. Saper dare al tempo un valore. Ma non il tempo in senso astratto ché quello ne sprechiamo sempre molto ma cogliere la magia di un attimo ed elevarlo. Che bella cosa hai scritto e che bello camminare su di un sentiero e trovare un segnale come quello. Posso rubarti quella foto? ;-)

    Mi piace

  2. …i tuoi post sono sempre spettacolosi! ^______^

    …imbrigliare il tempo? beh!
    …in montagna è facile! Di momenti così, impressi e indelebili, ne ho molti…
    …di viaggi e dell’oceano. Della vita di tutti i giorni già è più impegnativo…

    Mi piace

  3. ….dentro vi ho lasciato semi di sole sì che germogliassero nelle giornate di pioggia. poggiate una mano sulla vostra pancia e sentirete il rumore della luce…
    Decimo Cirenaica
    —o O o —

    Non ho penso, mai, imbrogliato il tempo. e’ avvenuto il contrario. Lo spazio contenuto mi ha catturato. E si è fermato qualcosa.
    Sai che a volte mentre cammino per sentieri in mezzo a boschi o campagne..mi sembra di esserci già stata…e allora vado cercando segnali. Dei segni che mi diano la certezza del nuovo cammino.

    Bel segno nel tuo cammino ….hai fatto bene a farne un fermo immagine1
    buona giornata
    .marta

    Mi piace

    • “…il rumore della luce…” che bello, mi mette i brividi…
      Ascoltare, osservare, cercare…ci solo luoghi che ci chiamano e ci riconoscono è vero e noi siamo ancora troppo sordi e ciechi per accorgerci dei tanti legami che ci sfuggono.
      Grazie Marta e un sorriso…

      Mi piace

  4. Bellissimo, questo post !
    Come dice Fossati:

    C’è un tempo bellissimo tutto sudato
    una stagione ribelle
    l’istante in cui scocca l’unica freccia
    che arriva alla volta celeste
    e trafigge le stelle

    Sono attimi che salvano la vita, ce ne vorrebbe uno al giorno, è vero, ma dobbiamo farceli bastare, quelli che arrivano quando arrivano.

    Quando li ho imbrigliati, vuoi sapere ?
    Beh,li ho messi in un post come hai fatto tu…

    http://melogrande.wordpress.com/2011/11/12/attimi-che-salvano-la-vita-2/

    Mi piace

  5. Mi è piaciuto molto questo articolo e ti ringrazio perché mi hai messo di buon umore! Hai ragione, contro le brutture di questa vita, dobbiamo imbrigliare determinati momenti. A me piace personalmente anche l’evento imprevisto e fuori ordinario. Alcune delle conversazioni più interessanti le ho avute per caso con degli sconosciuti, altre volte il tempo si è fermato al realizzarsi di un sogno o al semplice avvicinarsi un po’ di più. Da un vecchio film, un sms, un bacio, … dal fermarmi a osservare ciò che ci circonda. Ancora grazie per questo articolo!
    Andrea

    Mi piace

    • Tu non sai quanto mi rallegra averti messo di buon umore solo con un pensiero, quindi buon umore al quadrato ok? Tutta questione di prospettiva e di attenzione ai particolari, di spunti la vita ce ne offre tanti, a volerli cercare. Un sorrisone e grazie a te!

      Mi piace

  6. che delicatezza in queste parole che vanno a formare come un fiore di consapevolezza. Scritto davvero molto bene e quanto al contenuto, condivido ogni virgola.
    Un caro saluto. Carlo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...