dolce antidoto

Quando qualcuno se ne va lascia di sè un gusto amaro in fondo alla lingua. L’unico antidoto è un pensiero dolce da succhiare lentamente. Così sorrido di mesta malinconia, sorrido di me della mia umana imperfezione, sorrido con me di questi giorni strani che danno e tolgono senza un motivo a me comprensibile. Sorrido così oggi, in silenzio, un po’ di amaro disincanto e un po’ di dolce accettazione, mentre lo zucchero scivola in bocca, dentro di me, giù fino al cuore…

Annunci

20 thoughts on “dolce antidoto

  1. Sei molto saggia!
    Io non ho mai accettato la perdita di mio padre e in fondo alla gola ho sempre lacrime amare. Tutto questo dura da 19 anni e 7 mesi!
    Un caro saluto
    liù

    Mi piace

    • Facile non lo è di sicuro, ma ho imparato che più si resiste al dolore più male fa, se lo accogli passa prima e facendo il suo corso naturale. L’istinto dice scappa o chiuditi a riccio! Invece bisognarebbe andare incontro alle miserie per superarle, confesso che non sempre ci riesco purtroppo…Un sorriso grande a te…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...